15/04/09: LA FORZA DELLA MUSICA DI INDIA.ARIE ARRIVA IL 30 OTTOBRE A MILANO

Musica e politica, musica e società, musica e vita. Difficilmente questi binomi assumono significato in maniera così determinante come accade nella musica di India.Arie.
Dall’uscita del suo primo vero singolo “Video” e dell’album di debutto multi-platino Acoustic Soul nel 2001, la musica di India ha creato uno straordinario legame di fiducia, affetto e comunicazione con i suoi fan. Il suo secondo disco, il platino Voyage to India del 2002, viene acclamato dalla critica mondiale. Il New York Times la definisce “musica che amplifica la sua reputazione d’artista di sostanza; la sua chitarra acustica e la voce sicura ma misurata ricordano maestri del soul come Stevie Wonder e Roberta Flack.” Nel 2006 India pubblica il suo album Testimony: Vol.1, Love & Relationship che raggiunge il primo posto in classifica: una bella raccolta di canzoni molto apprezzate dai fan per il ritratto intimo e toccante dell’addio di un amore e della sofferenza che ne deriva.
Anche se discreta, la posizione politica della musica di India.Arie, vincitrice di premi Grammy, è sempre stata ben in vista, soprattutto da quando Oprah Winfrey l’ha ringraziata per aver scritto “I may not be built like a supermodel/But I’ve learned to love myself unconditionally” – una dichiarazione d’indipendenza da un ordine del giorno che, otto anni dopo, è ancora politicamente decisivo quanto qualunque altra protest song. Winfrey ha anche descritto il brano “There’s Hope” tratto da Testimony: Vol. 1 come una “musica che stimola e ravviva l’anima,”; la musica di India era anche presente sui bus e gli aerei, i raduni e le raccolte fondi durante la storica corsa alla Presidenza di Barack Obama.
    Il suo nuovo album è Testimony: Vol. 2, Love & Politics ed è, come sempre, un’espressione penetrante, onesta, perspicace e creativamente compiuta dell’emotività interiore e dell’interconnessione che esiste tra tutti noi. India aggiunge che è una riflessione dei cambiamenti – suoi e nostri. “Ormai non esiste più nulla nelle azioni o nelle parole che possa essere separato dalle altre persone,” osserva. “Ora puoi avere tutto il mondo nel tuo laptop, sei istantaneamente parte del mondo. Portare argomenti di conversazione, questa è politica. La politica è ciò che avviene quando un gruppo di persone si riunisce e si separa dagli altri. Gran parte del mio album parla di come ci definiamo e ci isoliamo. Viaggio per il mondo e so che la gente parla di tutte queste cose. L’album tratta questi temi.”
Un Artista da non perdere!

30 OTTOBRE – MILANO – CONSERVATORIO SALA VERDI
INIZIO CONCERTO ORE: 21.00

4 ORDINI DI POSTO:
1) POLTRONISSIMA A EURO 50,00 + 7,50 PREV.
2) POLTRONA EURO 40,00 + 6,00 PREV.
3) SETTORE D EURO 30,00 + 4,50 PREV.
4) SETTORE E EURO 25,00 + 3,75 PREV.

www.indiaarie.com