4/6/08: DALLA GERMANIA I NEVADA TAN (AKA PANIK)

Sono giovani, suonano rock, sono belli e sono tedeschi! Tutti li paragoneranno al più famoso albergo giapponese e loro già sanno che dovranno dimostrare sempre di più al pubblico per liberarsi da ingombranti e noiosi accostamenti.
I Nevada Tan (aka Panik) (vedere sotto per la storia del loro nome), saranno oggi pomeriggio agli studi di Mtv TRL e dal balcone più famoso per i teenagers italiani annunceranno la loro prima data nel nostro Paese, in programma il prossimo 27 Novembre all’Alcatraz di Milano.
Flashback. Siamo nel 2007. La band in questione si chiama Nevada Tan e inizia il suo cammino: il primo lavoro „Niemand hört dich“ vende quasi 100.000 copie nei paesi di lingua tedesca e rimane 26 settimane in classifica. Le posizioni di hit come „Revolution“, „Vorbei“ e „Neustart“ mostrano che i sei giovani del nord hanno un forte seguito non solo in Germania, Austria e Svizzera: in tutte le importanti metropoli europee come Parigi, Vienna, Praga e Mosca i concerti live di Timo, David, Frank, Linke, Jan e Juri registrano il tutto esaurito, le loro canzoni sono in rotazione nelle radio e TV dei paesi dell’Est e in Francia, in tutta Europa nascono fanclub… Il duro lavoro degli ultimi anni viene ripagato con due nomination per gli Echo Awards, il maggiore premio tedesco in ambito musicale di pari passo con i Grammy americani, e con svariati inviti per esibizioni in Cina, Corea e in Bielorussia (dove sono gli headliner di un palazzetto che contiene 10.000 fan). Passiamo al 2008. Dopo il primo album, la band non si potrà più chiamare Nevada Tan; a causa di una controversia giudiziaria con il vecchio management e team di produzione, i ragazzi tornerano al loro nome originario Panik. E’ cambiato tutto? In realtà no. Invece di simulare in playback al ‚Kika’ e al ‚The Dome’, i sei di Neumünster vanno da ‚Stern TV’ e raccontano a Günther Jauch le loro esperienze nel business della musica. Ci sono modi decisamente peggiori di diventare adulti. Timo fa un bilancio degli ultimi dodici mesi: „Siamo cresciuti dal punto di vista umano. I nostri coetanei non fanno le esperienze che abbiamo vissuto noi. Adesso le decisioni che prendiamo hanno maggiori conseguenze per noi, rispetto ad allora.“ I Panik però non fanno onore al loro nome, anzi restano molto cool e tranquilli: stanno lavorando duro sia su se stessi che sul loro secondo importante album, ma intanto sbarcano in Italia con il primo “Niemand Hort Dich”. David spiega l’evolvere dei loro gusti musicali: „A 13 anni per noi esistevano soltanto gli Ärzte, poi è arrivato l’Hamburger HipHop con Samy Deluxe e gli altri, ora amiamo i Foo Fighters e i 30 Seconds To Mars, ma anche nuovamente i Toten Hosen. Ognuno di noi ha una passione personale, dall’ hip hop alla classica, perciò il nostro sound è il risultato di molteplici influenze.” Di sicuro la loro musica ha un fortissimo impatto su ogni fibra del nostro corpo con una forza davvero inusuale per una giovane band di oggigiorno. Il primo singolo “Revolution” è un assaggio molto energico del primo album dei Nevada Tan a.k.a. Panik: una miscela esplosiva di hard rock e heavy hip hop si combina con testi sinceri e diretti. Insomma questi ragazzi hanno le idee chiare, come spiega Timo: “sin dall’inizio sapevamo quale direzione avremmo preso, non c’erano né se, né ma. Io, David, Jan e Juri ci siamo uniti in questa band e subito abbiamo cominciato a scrivere e comporre, ognuno dando il proprio contributo, nel frattempo si è unito a noi Franky, che ha risposto ad un nostro annuncio sul web.“
E David aggiunge: “ viviamo per la nostra musica. Tutto il resto è secondario. Le nostre canzoni sono come fotografie delle emozioni vissute sulla nostra stessa pelle. Quando sono arrabbiato, ad esempio, invece di buttare all’aria tutto quello che mi capita sotto mano, convoglio la mia energia nelle mie canzoni. Questi brani sono la mia valvola di sfogo, il mio modo di prendere un po’ di fiato. Non ci accadono sempre cose belle, anzi ne abbiamo viste di tutti i colori nella nostra battaglia legale. Purtroppo la vita non è tutta rose e fiori, e le nostre canzoni risentono delle tempeste che attraversiamo.”
Visto il successo internazionale ( Francia inclusa) viene spontaneo chiedere loro se hanno mai pensato di scrivere testi in inglese:„Suoniamo anche in paesi lontani come la Russia, ma non ci piace l’idea di riscrivere i nostri testi o di scriverne di nuovi per raggiungere un maggior numero di persone. Sarebbe una cosa falsa, artificiale e noi non siamo così. Ci si esprime sicuramente meglio nella propria lingua madre.“ Il sesto posto come rappresentanti dello Schleswig-Holstein presso il ‚Bundesvision Song Contest’ di Raab sottolinea la tesi di Timo. La strada stessa è la meta. Anche cambiando il nome, i parametri del successo rimangono gli stessi: sei giovani uomini che vogliono realizzare il loro sogno portando nel mondo la loro passione per la musica rock, che conoscono i meccanismi del mercato e non si lasciano distrarre dal loro percorso. Chi conosce bene i propri strumenti, scrive le proprie canzoni e domina con sicurezza e maestria anche i concerti dal vivo sarebbe veramente sciocco a mollare tutto.
I Nevada Tan a.k.a. Panik possono costruire la loro carriera su fondamenta solide, e se sfruttano le possibilità che si presentano possono anche consolidarsi e crescere molto. Quali altre band tedesche possono affermare di aver raggiunto un tale successo in Russia? A Neumünster si attende con ansia di vedere gli sviluppi ma senza grossi timori. You live, you learn. I Nevada Tan a.k.a. Panik hanno capito bene questo concetto. Il motto criptico dei colleghi di Berlino era „arrivati per rimanere“, mentre il messaggio dallo Schleswig-Holstein è più tradizionale: „siamo ancora qua“, e chi non l’ha ancora capito, non lo capirà mai. I Panik hanno solo cambiato l’etichetta, il contenuto è sempre lo stesso. La cosa più importante però è un’altra: gli uomini che ci sono dietro sono cresciuti!
P.S.: Anche la band, che Timo ammirava alla tenera età di quattro anni, ha avuto una lunga carriera internazionale: erano i Fury In The Slaughterhouse.

NEVADA TAN aka PANIK in Italia:
GIOVEDì 27 NOVEMBRE 2008 – ALCATRAZ – MILANO
Ingresso 25€ + prev.
Nevada Tan a.k.a. Panik Online:
www.nevadatan.it o www.panik.it