LO SAI CHE NEGRAMARO SCORRE NELLE VENE?LO SAI CHE NEGRAMARO TI FA STARE BENE?

Sono stati bene gli oltre 6.500 che ieri sera hanno affollato il Parco della Certosa Reale di Collegno (TO) per la seconda tappa de La Finestra Tour 2007 dei Negramaro. Un sold out ricco di energia, di scambio di emozioni tra la band salentina e il pubblico. Quello tra i Negramaro e i propri (sempre più numerosi) fans è diventato un vero gemellaggio: si canta a memoria già tutto il concerto, compresi i nuovissimi brani tratti dal terzo e recente album, ancora saldamente primo nelle classifiche di vendita. E la band percepisce tutto questo e ricambia, non solo con la musica ma con sguardi di intesa e gioia che i sei musicisti fanno quasi fatica a nascondere.
Un Giuliano in forma splendida ha scaldato il pubblico come non mai, con il suo ormai celebre ‘Su le gambe’, sin dall’inizio quando con ‘La distrazione’ si è dato inizio alle danze.
La scaletta è simile a quella di Piacenza (data zero) e Cuneo, quando sul palco era salito anche Cristiano Godano (dei Marlene Kuntz) per un duetto con Giuliano.
Anche a Torino arriva l’ospite… non uno qualsiasi, visto che ha collaborato alla realizzazione di ‘Cade la pioggia’, uno dei brani migliori dell’ultimo disco. Lorenzo Cherubini sale sul palco all’inizio dei bis e ci starà per quasi mezzora. Quella tra lui e i negramaro è un’intesa totale: si parte proprio con ‘Cade la pioggia’, poi ‘Falla Girare’ (brano di Jovanotti, con testo riadattato per la serata e con Saturnino al basso) e quindi un duetto improvvisato ma splendido nella sua spontaneità tra Loranzo e Giuliano in ‘Una storia d’amore, una tra le canzoni più celebri di Lorenzo (nella foto).
Il cantante toscano saluta tra l’ovazione, mentre Giuliano chiude al piano con ‘Un posto che non c’è e Solo per te prima che i sei salutino la folla con una scatenata Nuvole e lenzuola.

La scaletta:
La distrazione
Giuliano poi sta male
Mentre tutto scorre
L’immenso
Un passo indietro
Estate
Parlami d’amore
La finestra
Scomoda-mente
E’ così
Solo tre minuti
E ruberò per te la luna
Via le mani dagli occhi

Cade la pioggia
Falla Girare
Una storia d’amore

Un posto che non c’è
Solo per te
Nuvole e lenzuola

www.negramaro.it

Foto MARIO SOFIA