FIRST NAME : LUCIANO - SURNAME : LIGABUE

“NOME E COGNOME” è il titolo dell’atteso settimo disco di inediti di LUCIANO LIGABUE, in uscita il 16 settembre per Warner Music Italy. Anticipato dal primo singolo “IL GIORNO DEI GIORNI”, in tutte le radio dal 2 settembre, l’album (prodotto da Fabrizio Barbacci e Luca Pernici con la supervisione di Ligabue) segna il ritorno del rocker emiliano sulla scena discografica a tre anni e mezzo dall’uscita di “Fuori come va?”.

Between the radio broadcast of the single (along with the television broadcast of its video) and the release of the album, Ligabue terrà il suo unico grande concerto nel 2005. L’evento si consumerà il 10 settembre al Campovolo di Reggio Emilia (biglietti in vendita su www.ticketone.it, nelle prevendite abituali e negli oltre 500 punti vendita dei circuiti Green Ticket, Amit, Unicredit e Box Office; al prezzo di 30 euro + dir. prev.: tutte le informazioni si possono trovare su www.campovolo.com).

Firmato da Barley Arts e Friends&Partners, in accordo con Riservarossa, il concerto di Ligabue al Campovolo si preannuncia come un vero e proprio evento in termini di organizzazione e produzione musicale. Lo show, infatti, è stato pensato e ideato per una sola rappresentazione con una struttura scenica mai utilizzata prima da nessun artista al mondo.
Per un concerto di tale portata le dimensioni non possono che essere eccezionali. A cominciare dai palchi, dove Ligabue ripercorrerà i 15 anni di successo della sua carriera musicale, che saranno ben 4 (collegati da passerelle lunghe 95 metri) e racchiuderanno l’area (150.000 mq) dove affluirà il pubblico.
On Main Stage (lungo 80 metri) Ligabue suonerà con la sua attuale band (La Banda), sul Vintage Stage (lungo 60 metri) suonerà con la sua prima band (I Clandestino), sul Theatre Stage (lungo 14 metri) suonerà in versione “Giro d’Italia” (come nell’omonimo fortunato tour teatrale), accompagnato da Mauro Pagani, e sul Solo Stage (lungo 14 metri) Ligabue si esibirà voce e chitarra.
Per un totale avvolgimento sonoro e visuale del pubblico, oltre al posizionamento dei 4 palchi, saranno dislocati nell’area del concerto 8/10 schermi di grandi dimensioni e l’impianto audio sarà tale da coprire l’intera area. Altri numeri: 7 torri delay, più di 1000 corpi illuminanti e più di 300 diffusori audio, più di 7.000 kw necessari per alimentare l’impianto illuminotecnico e più di 500 kw necessari per alimentare l’impianto audio. L’imponenza dell’evento necessita l’impiego di oltre 1500 persone tra tecnici (audio, luci, video, palco, elettricisti), scenografi, addetti alla sicurezza, al servizio medico, al servizio di ristorazione e personale vario (montaggio/smontaggio palchi, assistenza tecnica, produzione logistica) e altri ancora.

www.campovolo.com